Belladonna e Pasquale Catalano: Undress Your Soul

    0
    92

    I Belladonna riprendono il tema della famosa serie televisiva “Romanzo Criminale” e ne fanno una canzone.

    Insieme all’autore della colonna sonora, Pasquale Catalano, rievocano con i testi quello splendido tema musicale.

    “Nel novembre del 2007 i Belladonna collaborano con Sylvia Massy, produttrice di Tool, Skunk Anansie e Johnny Cash, ai Radiostar Studios negli Stati Uniti per registrare The Noir Album, secondo lavoro della band, pubblicato il 6 marzo del 2009 dalla loro etichetta e commercializzato da Venus distribuzione.

    Il primo singolo estratto da The Noir Album, Till Death Do Us Part, è il singolo della settimana su Virgin Radio Italia nell’aprile 2009, raggiungendo la 14ª posizione. Nel maggio del 2009 dividono la copertina della rivista statunitense Muen Magazin con i Lacuna Coil. Da fine giugno 2009 A Manhattan Tale…

    Il 22 aprile 2013 i Belladonna pubblicano il loro quarto album Shooting Dice With God. Il video del primo singolo tratto dall’album, Karma Warrior, viene presentato in anteprima esclusiva sul sito di Rolling Stone.”

    Line Up:

    Luana Caraffa – voce
    Dani Macchi – chitarra elettrica
    Valentina De Iullis – pianoforte
    Taya Angelini – basso
    Mattia Mari – batteria

    Discografia:

    2006 – Metaphysical Attraction (Belladonna/Venus)
    2009 – The Noir Album (Belladonna/Venus)
    2011 – And There Was Light (Belladonna/Venus)
    2013 – Shooting Dice With God (Belladonna/Goodfellas)

     

    BELLADONNA & P. CATALANO – Undress Your Soul, Credits:

    song written by Luana Caraffa, Pasquale Catalano and Dani Macchi
    produced, engineered and mixed by Dani Macchi

    video concept by Officine K
    directed by Igor Renzetti and Lorenzo Bruno
    director of photography: Marco de Giorgi
    animation: Lorenzo Bruno
    scenography: Alessandra Solimene
    focus puller: Giorgia Simeone
    clothes: Francesco Esposito
    make up: Veronica Falabella
    technical support: D-Vision Italia
    producer Giovanni Guardi
    very special thanks to
    Giovanni Canitano, Benedetta Del Vecchio, Pierpaolo Gualà and Anna Maria Martelli