Roma Suona

Spazio Natale Emergency
29 novembre 2017

Dal 1 al 24 dicembre torna a Roma ed in altre 12 città lo Spazio Natale Emergency

Anche quest’anno, con Emergency, il Natale può diventare un’occasione per offrire un dono alle persone care ma anche un aiuto concreto a chi ha bisogno di cure.

Dal 1 al 24 dicembre in 13 città italiane apriranno gli Spazi Natale Emergency, luoghi accoglienti in cui trovare regali natalizi tra centinaia di proposte. Lo Spazio Natale di Roma sarà inaugurato venerdi 1 dicembre, in via IV novembre, 157/b, a partire dalle ore 18.00,  con la presenza di Paola Minaccioni, che farà da “guida” nell’esperienza in realtà virtuale con i visori a 360° nel campo profughi di Ashti, in Iraq e con l’artista Fabio Magnasciutti (Her Pillow), che autograferà i calendari 2018 di Emergency, di cui ha realizzato le illustrazioni.

I fondi raccolti saranno destinati ai progetti di Emergency dedicati alle vittime di guerra in Afghanistan e in Iraq, a cui l’associazione offre cure gratuite e di elevata qualità.

Da dicembre 1999, Emergency ha curato in Afghanistan oltre 5.583.000 persone. Nel 2017, in media 9 vittime di guerra sono state ricoverate ogni giorno nell’Ospedale di Emergency a Kabul, una su cinque era un bambino.

Anche in Iraq Emergency fornisce assistenza alle vittime del conflitto, nel Centro di riabilitazione e reintegrazione sociale di Sulaimaniya, specializzato in fisioterapia e produzione di protesi per pazienti mutilati, e nei campi profughi dove oltre 560.000 persone hanno cercato rifugio dai combattimenti che insanguinano l’Iraq e i Paesi vicini.

Molte idee-regalo proposte negli Spazi Natale Emergency hanno dietro una storia. Come gli anelli, i bracciali e i portachiavi di No War Factory, un’azienda che produce gioielli realizzati a mano da artigiani del Laos con l’alluminio recuperato da frammenti delle bombe sganciate durante la guerra del Vietnam. O come i torroni de I girasoli Onlus, che, nel centro della Sicilia, gestisce un mandorleto confiscato alle mafie in cui lavorano, retribuiti, gli ospiti del vicino Sprar (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati).

Fare acquisti negli Spazi Natale Emergency significa quindi anche sostenere gli artigiani di Paesi in guerra e le aziende solidali italiane, quelle che si impegnano nel recupero di luoghi e nel sostegno di persone e comunità. Non mancano, naturalmente, i gadget a marchio Emergency con alcune belle novità, tra cui il taccuino, la tazza e la borraccia firmati dall’illustratore Scarabottolo, la matita “Perpetua” e il Keepcup con il logo dell’associazione, oltre al calendario 2018 di Emergency, firmato dall’artista Fabio Magnasciutti.

Gli Spazi Natale Emergency ospiteranno quest’anno l’esperienza in realtà virtuale “La polvere di Ashti”: indossando i visori gli spettatori potranno immergersi a 360° nel campo di Ashti (nell’area di Arbat, Nord Iraq), che ospita gli sfollati iracheni che hanno cercato rifugio dalla guerra. Il protagonista del video è Murad, un collaboratore di Emergency, anche lui sfollato a causa della guerra. L’esperienza a 360° ideata da Emergency sarà disponibile in tutti gli Spazi Natale Emergency e sarà promossa da “guide” d’eccezione del cinema, della TV, della letteratura, del fumetto o della musica.

Gli Spazi Natale Emergency sono a Milano, Roma, Bari, Bologna, Brescia, Cagliari, Firenze, Genova, L’Aquila, Napoli, Padova, Torino e Trento.

Su https://eventi.emergency.it/natale2017/  tutti gli indirizzi degli Spazi Natale 2017.

Commenta

La tua email non sarà pubblicata.Compila i campi segnati. *

*

Articoli correlati

Iscriviti al blog tramite e-mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Hai un band o una struttura?

Cosa aspetti ad iscriverti a RomaSuona e a far sentire la tua voce nello spazio online più rumoroso della capitale?!

REGISTRATI

RomaSuona su Twitter
  • 8 mesi ago

  • 9 mesi ago