Esordio per Thunder Tender pubblica il video di Però

0
83

“Però” nasce a Trento durante un sabato sera, si può dire che è stata un’esperienza “cotta e magnata” come si dice dalle mie parti, ovvero: Roma. Io (Thunder Tender) mi trovavo per il week end a Trento dal mio amico, musicista e fotografo, Marco Ricci dei Casa del Mirto.

Dalla parola “però” è nato il testo che viene fuori (alla fine ora che ci ripenso) dalla mia freschissima esperienza di chiusura di una delle storie d’amore più intense delle mia vita. Quella stessa sera, poi, ci siamo rinchiusi nel suo studio di registrazione e abbiamo inciso, durante la notte il pezzo, bevendo Whiskey, fotografando e, ovviamente, cantando a voce altissima. Il resto viene da se, io sono tornata a Roma il giorno dopo, Marco mi ha mandato la prima traccia “sporca” e da lì non ho più smesso di canticchiarla, spero che lo facciate anche voi!

Bio Thunder Tender (Testo e voce)

Bilancia ascendente Gemelli, di tanto in tanto perdo l’equilibrio. Mi diverto a suonare la batteria, a fotografare, in particolare nudi, quando possibile e a cantare. Sono grafica editoriale, amo perdutamente i miei gatti: Ioppe e Ella e ascolto tantissima musica senza dare mai precedenza a un genere piuttosto che a un altro. Riesco ad essere felice e triste contemporaneamente.

Marco Ricci – Casa del Mirto – (Musica e Produzione)

Casa del mirto è il progetto musicale, fondato nel 2005, di Marco Ricci, produttore di musica elettronica originario del Trentino-Alto Adige.

Marco Ricci, musicista nato a Jyväskylä (Finlandia) e cresciuto in Trentino-Alto Adige, fonda il progetto Casa del mirto nel 2005. I primi due album, ossia Supertrendycoolfashion (2009, Mashhh!) e Numero Uno (2009, Mashhh!) sono caratterizzati da uno stile musicale che può essere associato alla musica house, tipica degli anni ’90.

Nel 2010 viene pubblicato un minialbum costituito da 6 tracce scaricabile gratuitamente dal sito della band e intitolato The Eternal. Già a partire da questo lavoro, lo stile musicale svolta verso un suono più introspettivo e accogliente, riconducibile al genere chillout. Sempre nel 2010 vengono pubblicati il singolo The Haste e l’EP Acafulcro.

Nella primavera del 2011 viene pubblicato l’album 1979 (Mashhh!). Nel settembre dello stesso anno è la volta dell’album The Nature. In questo album compaiono numerose collaborazioni, tra cui quella con il gruppo inglese dei Cornershop e quella con Freddy Ruppert, aka Former Ghosts. Nell’anno 2011 vengono apprezzati anche all’estero: il sito/blog australiano Indie30 li colloca tra i 30 migliori artisti dell’anno[1], mentre il sito del giornale britannico The Guardian li propone come una delle migliori band nel mese di marzo[2].

Nel marzo 2012 viene pubblicato l’EP Taxus Baccata.

Ad inizio 2013 viene annunciata la nascita del nuovo progetto Pølaris, frutto della collaborazione con il cantante statunitense Kevin Grivols, alias Ké. In maggio viene pubblicato il singolo Bombino.

I demo dei primi album che furono scartati vengono raccolti in un progetto chiamato Hello Again.

Nel 2014 esce per Ghost Records l’album ‘Still’ preceduto dal singolo ‘Invisible’ con in copertina un’opera di Michael Stipe (R.E.M.). La copertina di ‘Still’ è invece firmata dall’artista di New York Alyssa Monks. ‘Still’ è stato prodotto ben quattro volte. La prima versione andò perduta a causa di un hard disk danneggiato. La seconda e la terza versione non hanno mai pienamente soddisfatto la band.

Instagram

@thunder_tender

@casadelmirto

@iamdouglasfir