Roma Suona

the flying madonnas

The Flying Madonnas +Yawning Man + Cape Adare

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 25/05/2017
21:00 - 22:45

Luogo
Wishlist

Categorie No Categorie


Gli Yawning Man (Official) erano la desert band più assurda di tutti i tempi. Ti bastava essere lassù, nel deserto, con tutti gli altri a divertirti.

Ed apparivano loro, sul loro furgone, tiravano fuori la loro roba e la montavano proprio nell’ora in cui il sole calava, attivavano i generatori, a volte potevano stare semplicemente lì a bere birra. Altre volte era uno spettacolo; altre volte ancora si creava un ambiente intimo. Era tutto molto casuale e rilassato e mentre loro suonavano tutti potevano semplicemente bighellonare in giro. Erano una specie di house band. Non erano attivisti come i Black Flag. Era tutto molto alterato, confuso, era tutto molto mistico. La gente stava lì a sballarsi, e loro continuavano a suonare per ore. Oh, sono la più grande band che abbia mai visto.- Brant Bjork (2002)»
The Flying Madonnas (vincitori di Arezzo Wave Lazio 2016)
Il gruppo viene fondato nel 2012 dopo diverse esperienze musicali e dopo aver fatto molte sessioni di improvvisazione. Alla chitarra Jack Serri, alla batteria Niccolò Friz, al basso Andrea Di Stefano, all’ organo e synths Mattia Frattari. La musica che scaturisce da questo incontro è una commistione di psichedelia, elettronica, math rock, pop, noise rock e progressive.
Nel giugno del 2012 vede la luce “Demo_N”, un Ep di 5 tracce strumentali, edito dalla New Sonic Records. “Demo_N” ha fatto parlare di sé ed è stato recensito positivamente da diverse riviste, web zines e addetti ai lavori. In seguito alla pubblicazione dell’Ep, The Flying Madonnas iniziano a esibirsi dal vivo e a comporre nuovi brani. Il gruppo suona in giro per lo stivale dividendo il palco con gruppi italiani e spesso stranieri come Metz (Canada), Action Beat (UK), Radio Moscow (USA).
Le esperienze dei concerti e del gran numero di improvvisazioni che i quattro tengono in studio li porta ad una maggiore coesione e consapevolezza musicale. Il gruppo ha lavorato in sala di registrazione per ultimare il proprio primo album con l’ausilio del produttore Fabio Balestrieri (About Wayne, Bottega Glitzer) e il tecnico del suono Daniele Gennaretti (Bud Spencer Blues Explosion, Thee Elephant, etc).
L’album “Per Aspera Ad Astra” verrà pubblicato dall’etichetta Factum Est, ad aprile 2016.
I Cape Adare sono una formazione musicale romana nata nel 2014 composta da Andrea Kofinas al basso elettrico ed Andrea Rinaldi alla chitarra elettrica.
Per l’occasione proporranno la sonorizzazione dal vivo del film “À la conquête du Pole” (1912) di Georges Méliès, trasposizione cinematografica del romanzo “Les aventures du capitaine Hatteras” (1866) di Jules Verne.

Commenta

La tua email non sarà pubblicata.Compila i campi segnati. *

*

Iscriviti al blog tramite e-mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Hai un band o una struttura?

Cosa aspetti ad iscriverti a RomaSuona e a far sentire la tua voce nello spazio online più rumoroso della capitale?!

REGISTRATI

RomaSuona su Twitter
  • 8 mesi ago

  • 8 mesi ago