I Lags pubblicano il nuovo spietato Knives and Wounds

0
143

Uscirà il 29 marzo “Soon“, il nuovo album dei romani Lags.

Knives and Wounds è devastante, splendido esempio di post hardcore, potente e violento al punto giusto.

Una grande voce che racchiude tutta la rabbia e la grinta di una band decisamente notevole, d’altronde “Pilot” aveva già posto le basi per una struttura compatta e solida, in Knives and Wounds però c’è di più, la band ha fatto passi da gigante, riuscendo a costruire un brano che supera le più rosee aspettative.

Notevole il video che vede, tra gli altri, anche la partecipazione dell’atleta Andrew Howe.

Aspettando “Soon” ascoltate il nuovo brano. In streaming su tutte le piattaforme, anche su Tidal.

Prince Faster

Lags Line up:

Antonio – Guitars, Vocals
Gianluca – Guitars, B. Vocals
Andrew – Drums
Daniele – Bass, B. Vocals

Lags Biografia:

I Lags sono una band nata a Roma nel 2013 e formata da Antonio Canestri, Andrew Howe, Daniele De Carli e Gianluca Lateana.

La band registra il suo primo EP “Preludio” nel 2014 con la produzione esecutiva di Lorenzo Stecconi (Zu, Ufomammut e Lento) e decide dopo pochi mesi di dargli seguito realizzando il primo album intitolato Pilot, entrando a far parte della scuderia To Lose La Track e annunciando la pubblicazione dell’album per la seconda metà di ottobre 2015.

Con il tour di Pilot i Lags hanno modo di calcare i palchi di alcuni tra i live club più prestigiosi della penisola (Monk, Ohibò, Quirinetta, Honky Tonky, Mercoledì Rock, Freakout Club, The Hor Music Club, Vidia, FAQ) , aprire per alcune delle più conosciute band italiane (Fast Animals And Slow Kids, Motta, Gazebo Penguins, Lento, La Quiete, Raein) ed internazionali (seguendo i Beach Slang nel loro primo tour italiano, Delta Sleep, Satanic Surfers, Screeching Weasel), e partecipare a Festival di caratura nazionale e internazionale (Bay Fest, Musica W, Roma Brucia, Italian Party).

Nel 2016 la band decide di pubblicare (sempre con To Lose La Track) l’EP Seasons, contenente tre brani estratti dal primo album in chiave acustica e la cover del brano I’m So Tired dei Fugazi, pubblicata anche all’interno della compilation benefit “Italian Punks Go Acoustic Vol. 3” edita da Rude Records.

Dopo circa 80 date sparse in tutta la penisola, la band decide di tornare in studio per dare vita al seguito di “Pilot”. L’album si intitola Soon ed è stato registrato e finalizzato tra marzo e settembre 2018 con la produzione esecutiva di Jesse Germanò (John Canoe, Germanò).