Il nuovo video dei Mardi Gras

0
1051

Il nome dei Mardi Gras è uno dei più longevi nell’ambito del circuito musicale capitolino.
La formazione, che nel corso del tempo ha mutato più volte la line-up, torna con “Shoes” un nuovo brano e clip che ha un piglio pop rock che lontanamente può ricordare gli episodi più energici della britannica Adele.

BIOGRAFIA UFFICIALE

Un viaggio musicale che da sempre è caratterizzato da voci femminili. Un viaggio fatto di storie, racconti, ma anche da Murder Ballads e di istantanee notturne e lunari. Partito da Fabrizio Fontanelli e Six il viaggio, partito da Roma, è ben presto approdato in Irlanda a Dublino, dove i suoni dei Mardi Gras si sono subito amalgamati con i suoni delle band e dei songwriters che provengono dall isola. L “Irish drops tour” ha portato la formazione romana sui quei palchi per condividere il loro viaggio con quello dei Tko, di Mundy ,di Siobhan O’ Brien, il tutto sull onda di un tour italiano con i Frames di Glen Hansard (premio oscar per miglior canzone per il film Once con il progetto Swell Season).

Ma anche impegno, il brano contro la pena di morte “The wait” oltre esser stato presentato in un dibattito di Amnesty International verrà anche preso da Neil Young e inserito nelle sue “Songs of the times”, canzoni di protesta incluse in una sezione speciale del suo sito “Neil’s Garage” reazione del cantautore canadese all embargo imposto da Bush verso le canzoni politicizzate nell America post 11 settembre.

I brani di “drops made” hanno anche risuonato nelle radio americane del circuito Live365, come in quelle europee e naturalmente anche italiane (Lifegate, circuito Popolare, Inblu)

I Mardi Gras tornano nel 2010 con il nuovo singolo “Song from the end of the world”. La band sceglie per questo nuovo capitolo di essere accompagnata per questo singolo dalla voce di Claudia McDowell, rocker di sangue mezzo irlandese, ulteriore legame con l isola.

Il 7 settembre 2010 esce “For you 2″ (Route 61 Music) il secondo tributo italiano a Bruce Springsteen curato dal giornalista Ermanno Labianca. I Mardi Gras scelgono di reinterpretare un classico live del repertorio dell artista del New Jersey ovvero ” Land of hope and dreams”. Assieme ai Mardi Gras anche Modena City Ramblers, Daniele Groff, Cesare Basile, Cheap Wine, Andrea Parodi ed altri…

Nell’autunno 2011 esce “Among the Streams” (Route 61 Music), dove i Mardi Gras riprendono il filo musicale intrapreso con Claudia McDowell, compiendo un viaggio tra l’Irlanda e l’America, qua sublimato con la messa in musica del poema di Yeats “Men improve with the years” con alla voce ospite speciale il cantante degli Hothouse Flowers Liam O’Maonlai già definito da Bono “la voce soul bianca più bella del mondo”. Oltre a “Song from the end of the world” e “Land of hope and dreams” nel cd anche presente un tributo a June Carter Cash con il brano “Shine”.
Il cd è stato masterizzato a Nashville da Alex McCollough (Robert Plant, Steve Earle, Nanci Griffith, Kris Kristofferson)

“Among the Streams” riceve il plauso della critica, risultando essere uno dei dischi del 2011 per Jam e LosingToday.

“Song from the end of the world” entra nella classifica dei 100 brani più graditi dalle web e dalle radio locali. Classifica stilata da Audiocoop e dal Mei.

Dopo aver presentato “Among the Streams” a Stazione Birra e ad aver aperto in speciale versione acustica per Paolo Benevegnù la collaborazione con Claudia McDowell, Alessandro Cicala e David Medina finisce.

Nel 2012 la band torna con la nuova line up e incide due singoli che verranno inclusi nella Hitmania 2013 della Universal in uscita il 4 dicembre.
“Feel Alright” entra in classifica nella Indie Music Like la classifica di gradimento dei brani italiani per radio e new media. La band torna anche live alla fine dell anno portando in tour anche “Among the Streams”

LINE UP:
Liina Rätsep: vocals
Fabrizio Fontanelli: acoustic guitar
Alessandro Matilli: piano & keyboards
Carlo Di Tore Tosti: bass
Valerio Giovanardi: drums

Gianluca Polverari