Home RACHAEL YAMAGATA

RACHAEL YAMAGATA

Wishlist

Data
4 Maggio 2019 21:30
End
4 Maggio 2019 23:30
Indirizzo
Via dei Volsci, 126, 00185 Roma   Mappa

Status

Dettagli

Nata artisticamente agli inizi degli anni 2000, Rachael Yamagata – dopo un EP omonimo – parte subito forte con il disco “Happenstance” del 2004, prodotto da John Alagia (tra i produttori di Dave Matthews e John Mayer) per la RCA Victor. Seguono anni di tour e intense collaborazioni, con Rick Rubin, Ryan Adams (da lui definita la sua cantautrice preferita), Bright Eyes (partecipa alle backing vocals in ben 6 canzoni di “Cassadaga”), Mandy Moore, Dan Wilson e Jason Mraz, fino al secondo lavoro “Elephants… Teeth Sinking Into Heart” (distribuito dalla Warner Bros e sempre prodotto da Alagia) in cui tiene un po’ provocatoriamente il suo stile pop-folk fuori dall’easy listening e dal mainstream più feroce. Il disco si avvale di una collaborazione con Ray Lamontagne, con cui Rachael canta la splendida ballad “Duet”.

La tentazione di allontanarsi dalle major e di tentare la strada indipendente è molto forte, proprio quando le case discografiche vogliono renderla molto più “vendibile”. Da lì il suo approdo alla Megaforce, arteria della Sony BMG di derivazione soprattutto metal (nel loro roster Metallica, Overkill e Skid Row, ma anche Black Crowes, Cindy Lauper e Warren Haynes) con cui pubblica il terzo lavoro “Chesapeake”.

Il suo penultimo disco “Tightrope Walker” (pubblicato in Asia da Sony Music) è un’ulteriore svolta artistica, tendente alla sperimentazione al pop d’autore, ed è prodotto sempre da Alagia insieme a Rachael stessa. Un disco dalle inaspettate sferzate elettroniche, decisamente inusuali nella discografia della Yamagata.

L’ultima pubblicazione è l’EP “Porch Songs”, che presenterà proprio nel tour italiano.

I suoi quasi 100.000 like su Facebook e le milioni di visualizzazioni su Youtube parlano per lei. Le sue canzoni si possono trovare in film e serie tv americane, come Grey’s Anatomy, Nip Tuck, The L Word, Elizabethtown, Prime e The O.C.

Rachael è adorata in Europa, tanto da potersi permettere dei sold-out in live rooms di capienze importanti, mentre in Asia è persino una star. Il suo stile tra Fiona Apple e P.J. Harvey e il suo talento di songwriter, uniti alla sua esperienza e l’apprezzamento che la circonda, sono un’arma vincente per questa musicista dalle mille radici (americane, asiatiche, italiane e irlandesi) e dalle mille risorse.

Il nuovo show italiano sarà in solo acustico, si accompagnerà al piano e chitarra con proiezioni sullo sfondo a “decorare” lo show.