Recensione live dei Goblin al Teatro nelle Cave

0
181

Quando si parla di progressive italiano degli anni ‘70, sono parecchi i nomi celebri da menzionare ma uno in particolare ha avuto e continua ad avere un grandissimo successo a livello mondiale. Stiamo parlando di Claudio Simonetti e i suoi Goblin che, la sera del 31 Luglio, si sono esibiti in una location del tutto singolare, il Teatro nelle Cave di Riano, piccolo paese vicino Roma. Questo posto è una vera cava di tufo, che è stata allestita in maniera impeccabile e perfettamente efficiente, al fine di accogliere gli eventi della XI edizione della manifestazione “Teatro delle Cave”, promossa dal Comune e dalla ProLoco. Il palco è stato allestito di fronte alla mastodontica parete di roccia sulla quale sono state proiettate luci figurate di grande suggestione.

Uno scenario perfetto per la musica dei Goblin che, come sempre, ha fatto emozionare.

In posizione centrale, la nuova bassista, Cecilia Nappo, musicista romana alternative-rock e metal prog che, in tenuta goth-metal, ha dato un tocco femminile alla splendida performance.

Alla sua sinistra la chitarra di Bruno Previtali, ha eseguito strepitosi giochi in assolo e  a destra, invece, il ricco assemblamento di tastiere e di computer di Claudio. In seconda linea, elevato rispetto agli altri, un maestoso Titta Tani che, con le sue batterie, ha fatto tremate l’intera cava.

La musica di Simonetti ha la capacità innata di aumentare i livelli adrenalinici di chi l’ascolta, dando una sensazione fisica di inarcamento diaframmatico. Sarà anche l’associazione spontanea al cinema Horror, da Argento, a Romero, a Lama, ma il progessive sperimentale e del tutto personale di Claudio possiede questa caratteristica emozionale che, grazie a tempi dispari e a stravaganti variazioni costruitevi sopra, crea e scioglie magicamente autentici intrecci sonori che trascinano con loro il pubblico.

L’evento non è stato granché pubblicizzato nonostante fosse anche gratuito, chi, però, ha avuto la fortuna di esserci, ha partecipato ad un’esperienza indimenticabile.

In un’intervista rilasciata su Rolling Stone, lo scorso 7 Luglio, Simonetti ha dichiarato di essere in preparazione di un nuovo album di inediti che verrà presentato dal vivo in un prossimo concerto in Giappone. Attendiamo con trepidazione di poter conoscere questa nuova creaturina maligna!

Sira De Vanna

Claudio Simonetti’s Goblin – 31/7/2018 – Teatro nelle Cave, Riano

SETLIST

Mater Lacrimarum

Demoni

E suono Rock

Roller

L’alba dei morti viventi

Zombie

Acquaman

Non ho sonno

Death Farm

Gamma

Chi (parte I/parte II)

Opera

Suspiria

Tenebre

Phenomena

Profondo Rosso

 

LINEUP

Claudio Simonetti (tastiere)

Cecilia Nappo (basso)

Bruno Previtali (chitarra)

Titta Tani (batterie)