Roberto Perciballi ci ha lasciato

0
127
Bloody Riot

24 ore per capire tra alcuni post su facebook, 24 ore per mandare giù una notizia così assurda, ma 24 ore non sono bastate e credo non basteranno neanche mesi.

Trovare le parole per quel che è accaduto mi è stato impossibile.

Poche righe per affermare che Roberto è stata una figura che ha profondamente segnato la storia della musica italiana alla stessa stregua di altri grandi che non sono più tra noi, come Francesco Di Giacomo, Rodolfo Malese e molti altri; loro hanno avuto la rara capacità di cambiare il volto della musica nel nostro paese trovando nuove forme comunicative attraverso le proprie doti e personalità.

Generi musicali diversi e lontani certo, ma esiste un sottile filo storico sociale che li accomuna tutti; la grande abilità di aver catturato l’attimo, di aver formato concetti artistici che senza di loro forse, non avrebbero avuto quella velocità e quell’impatto che hanno avuto.

Ci eravamo sentiti qualche settimana fa per via di un articolo che stava scrivendo in merito al concerto dei Bloody Riot il 1 maggio al forte Prenestino, non ricordava se fosse stato il 1983 o il 1984, gli ho mandato la registrazione che feci in quel 1 maggio 1984.

Credo che quel concerto debba essere patrimonio di tutti, per cui ho deciso di pubblicarlo.

Alla famiglia vanno le nostre più sentite condoglianze.

Prince Faster

1 maggio 1984 Forte Prenestino.

 Scarica Qui il concerto
Ascoltalo QUI