Rome Psych Fest 15 e 16 novembre

0
141

Ci siamo per la nuova IV edizione della due giorni del Rome Psych Fest che si svolgerà al Monk di Roma (Via Mirri 35, zona Portonaccio).
Nomi nazionali e internazionali di rilievo suoneranno in maniera continua, senza pause tra un set e l’altro, negli ampi spazi del locale romano, artisti che spaziano dalla new wave all’elettronica, passando per la neo cumbia e l’afro funk.
Insomma, un evento da non perdere

COMUNICATO STAMPA

Visione estesa, molteplicità dei linguaggi musicali, vocazione internazionale e audacia delle scelte artistiche sono alcune delle qualità che in pochi anni hanno trasformato un festival romano dedicato ai cultori del genere in una realtà consolidata, che si pone sempre più in circuito con i vari meeting dedicati alla psichedelia contemporanea su scala internazionale.

Il 2019 segna la quarta edizione del Rome Psych Fest, e il suo quinto anno di attività.

La due giorni (15 e 16 Novembre) di musica e arti visive al Monk di Roma propone come di consueto un percorso libero e inedito attraverso i molteplici universi musicali guidati dalla stella della psichedelia, puntando sempre sui punti forti del suo breve e folgorante cammino, come l’eterogeneità della proposta e la contaminazione fra generi e culture diverse.

Così accanto a nomi di culto della storia del rock internazionale come KAZU MAKINO (voce femminile e polistrumentista dei Blonde Redhead, che torna proprio quest’anno alla ribalta con un folgorante esordio da solista) convivono nuove leve di quello che può esser definito a tutti gli effetti uno psych revival come THE MAUSKOVIC DANCE BAND (Indie Tropical, Olanda) e UMUT ADAN (Turkish Psych, Turchia); band più strettamente di genere come i londinesi SNAPPED ANKLES (nome tra i più interessanti del post-punk britannico contemporaneo) e i newyorkesi WHITE HILLS (iper prolifico ensamble psichedelico, che ha presenziato da più di un decennio gli Psych Fest di mezzo mondo); e attente analisi rivolte anche a ciò che di buono arriva oggi dallo psych nostrano, come l’attesissimo ritorno dei JENNIFER GENTLE (prima incarnazione musicale di Marco Fasolo, musicista e produttore tra i più richiesti al momento – Verdena, Bud Specer Blues Explosion, I Hate My Village -, che torna a 19 anni di distanza dall’esordio e dopo più di 9 anni di silenzio discografico), e come alcuni dei progetti italiani che sono riusciti a conquistare una certa notorietà anche al di là della frontiera: ELIUS INFERNO (Pyshc/Prog, Londra/Firenze), BE FOREST (Darkwave, Pesaro), THE GENTLEMENS (Noise Blues, Ancona).

SABATO 15
◆ Jennifer Gentle
◇ The Mauskovic Dance Band
◆ SNAPPED ANKLES
◇ Umut Adan
◆ Gabriele Poso
◇ Thee Rag N Bone Man – one man band

VENERDI’16
◇ KAZU
◆ WHITE HILLS
◇ Be Forest.
◆ Elius Inferno & The Magic Octagram
◇ THE GENTLEMENS
◆ BELLY HOLE FREAK – One Man Band

BIGLIETTI
Ingresso con Tessera Arci 2019/2020 + Contributo attività
Presale:
• Abbonamento Early Birds 20€ + d.p. (Disponibilità Limitata) → http://bit.ly/EarlyBirds-RomaPsychFest2019
• Venerdì 15€ + d.p. → http://bit.ly/RomePsychFest-Friday
• Sabato 15€ + d.p → http://bit.ly/RomePsychFest-Saturday

Ingresso con Tessera Arci 2019/2020 + Contributo attività al Botteghino → 18€

INGRESSO RISERVATO AI SOCI TESSERATI ARCI 2019-2020
Effettua la registrazione qui → www.monkroma.it/registrazione

Gianluca Polverari