Stefano Rocchi: Contrasto

0
87
Stefano Rocchi contrasto

Ci siamo già occupati del Dj e produttore romano Stefano Rocchi, quando lo scorso anno quando uscì “Contatto”.

Oggi a distanza di diverso tempo l’artista romano pubblica un nuvo E.P. contenente tre brani virati verso sonorità “minimal”; l’etichetta che lo produce è la nota blackwaterlabel.

Dal “Contatto” dello scorso anno, la logica conseguenza musicale non poteva che chiamarsi: “Contrasto”

 

 

Stefano Rocchi bio:

Nato a Roma alla fine degli anni ’80, cresce costantemente accompagnato da musica grazie l’aiuto del fratello maggiore Riccardo Rocchi che, in primis come Dj e successivamente con suoni più armoniosi di chitarre e l’ascolto profondo di colonne sonore, non fa mai mancare la materia in casa.
Tutto ciò influenza molto il giovane e la carriera musicale di Stefano Rocchi comincia un pò per gioco con dei “beatbox” improvvisati nell’ormai lontano 2006, sempre insieme al suo amico e ora collega Sirio Gry J. Molto appassionato anche nel campo della grafica, comincia realmente a tastare il mondo della musica elettronica pochi anni fa, migliorando sempre più tecniche di scrittura musicale tramite software e interessandosi sull’aspetto della qualità sonora; non mancano così studi extra per quanto riguarda l’acustica, prove pratiche nell’assemblaggio di impianti e attenta cura nei dettagli hardware.
Il sound che risalta i suoi Dj set è marchiato da un carattere Techno, dovuto proprio ai primissimi ascolti adolescenziali stile Detroit, a una Chicago House più allegra, senza tralasciare un pò la Minimal, suoni sperimentali e sfumature che arrivano fino al Rock. Tornato di recente da un’esperienza in Spagna, ha avuto la possibilità di far girare le sue produzioni con delle Netlabel come Ephedrina e Stato Elettrico, ma in un futuro molto prossimo non mancheranno altre uscite su promettenti etichette, come la Stencil Recordings e Cromate Records. La musica è una passione e Stefano vuole come prima cosa trasmettere le sue emozioni; con alle spalle già diverse serate in locali della capitale quali Rashomon, Circolo degli Illuminati, Bibliotechina, Trecentosessantagradi, Muzak, Magazzino33, Animal Social Club, Vicious, Russian Bar (London) e La Macarena (Barcelona), spingerà sempre più per emergere nell’underground del clubbing italiano ed europeo, realizzando ultimamente anche performance Liveset. Recentemente è entrato a far parte della famiglia Black Sam Records, per la quale ha in cantiere una prossima uscita, ed è in contatto con altri artisti della scena romana emergente e non. Grazie l’aiuto dell’emergente label Love Blast ha prodotto il suo primo EP su vinile, “Contatto”.