Tic Tac Bianconiglio – Il Volto Di Lewis

0
857

Un inquietante nuovo nome emerge dalle lande milanesi. Loro sono i Tic Tac Bianconiglio che, ispirati dalla favola di Carroll, creano un immaginario fosco e rumoroso di matrice dark – post punk molto crudo e ficcante e di sicuro interesse.
Il duo, nato nel 2011 per idea di Cristina Tirella e Armando Greco, ha un sound ipnotico nella ripetitività dei riffs elettrici e nel recitato di Cristina che declama i suoi testi come una litania. Allo stesso modo nel loro sound c’è una sorta di allucinata violenza che rende ciascuna canzone alquanto perversa e deviata. Ascoltando le loro note tornano alla mente i capitolini Il Giardino Violetto, post-punkers di fine anni ’80, quanto i Luminal in una versione meno punk e più gotica.
L’album è un monolite sonoro dove ciascuna composizione suona abbastanza simile all’altra ma senza mai annoiare, anzi questa è una soluzione che rende anco più compatto questo esordio di buona fattura.
I Tic tac Bianconiglio sono giovani e con le idee ben chiare su cosa fare e come esprimerle al meglio, e di questi tempi non è affatto scontato trovare nuove realtà già così, a loro modo, personali.

Gianluca Polverari

Tic Tac Bianconiglio
“Il Volto Di Lewis
Autoproduzione/Marte Press