Una splendida versione di un notissimo brano di Bruno Martino “Estate”  reinterpretazione in chiave jazz della cantautrice milanese Giulia Malaspina dello storico brano di Bruno Martino. 

Il singolo anticipa l’album omonimo (etichetta discografica M&P Jazz) in uscita il 29 gennaio: un disco composto da arrangiamenti jazz, con una forte colorazione latina e brasiliana, di alcune delle canzoni più iconiche della musica italiana d’autore di Bruno Martino, Sergio Endrigo (“Io che amo solo te”), Paolo Conte (“Onda su onda”), F. Migliacci e B. Defilippi(“Tintarella di luna”), Gino Paoli(“Questa lunga storia d’amore”), Paolo Conte (“Azzurro”), Luigi Tenco (“Mi sono innamorata di te”)Online il videoclip della live session:

L’artista racconta così la nascita di questo nuovo progetto e la scelta in particolare del brano “Estate”“stavo finendo l’ultimo anno al Berklee College of Music di Boston e ho deciso di fare un esperimento lavorando su un concetto di arrangiamento che utilizzasse tecniche moderne e mischiasse vari generi musicali tra cui jazz, neo-soul e musica latina. La scelta del brano “Estate” per questo progetto è legata alle mie origini in quanto ho subito immaginato un brano cantato in italiano sopra questo mix di sonorità. L’esperimento si è concluso una notte in uno studio di registrazione di Boston dove ho riunito i miei compagni di Berklee e dove abbiamo registrato e filmato questo arrangiamento. Successivamente ho deciso di partecipare ad una competizione internazionale, il “Made in Jazz in New York” dove ho vinto nella mia categoria di arrangiamento e dove sono arrivata terza nella classifica generale. Per me è stata un’esperienza meravigliosa e proprio per questo quando sono tornata in Italia ho iniziato a lavorare ad un disco basato sullo stesso concetto. Questo disco è stato realizzato anche grazie all’aiuto del mio mentore e Maestro Enrico Intra che mi ha regalato una meravigliosa interpretazione di un mio brano originale, “Come un fiore”.

Al brano “Estate” con Giulia Malaspina (tastiera e voce) hanno collaborato Milena Jancuric (flauto), Aaron Bahr (tromba), Ryan Linvill (sax tenore), Michael Wang (trombone), Eduardo Mercuri (chitarra), Tomas Latorre (basso elettrico), Fabio Rojas (batteria) e Julio Cesar Santos (percussioni). Registrato a The Record Company, Boston Tracking/Editing Engineers, Mixing and Mastering: Giosuè Greco.

Giulia Malaspina Bio.

pianista, cantante, compositrice ed arrangiatrice di Milano ha iniziato presto la sua carriera

musicale. Dopo tanti anni di studi classici e jazzistici nel luglio 2010 termina il triennio di pianoforte presso la Civici corsi di jazz col massimo dei voti. Nel settembre dello stesso anno, dopo aver vinto una borsa di studio, si trasferisce a Boston, dove inizia a studiare pianoforte Performance presso la prestigiosa Berklee College Of Music.

Si laurea nel dicembre 2014 e si trasferisce a New York, dove inizia la sua carriera da Artista, Performer e Compositrice. In questi anni ha avuto la possibilità di collaborare ed esibirsi con artisti e importanti personaggidella musica come Ken Zambello, Ed Tomassi, Greg Osby, Jonathan Quash, Anne Peckham, Fernando Huergo, Ron Mahdi, Valerie Simpson. 

Si è esibita in numerosi locali e venues di Boston, New York, Seattle, Chicago e Los Angeles e nelgiugno 2015 ha organizzato il suo primo tour nella West-coast Americana. 

A maggio del 2016 è stata premiata a New York da Randy Brecker, Joe Lovano e Lenny White come uno dei vincitori del Made in Jazz New York Competion 2015 e si è esibita con loro al Tribeca Arts Performance Center N.Y. Nel 2017 ritorna a vivere in Italia dove inizia a lavorare al suo primo disco “No More Pain” di branioriginali. Ha esordito con un concerto di presentazione sold-out al Bluenote di Milano il 24 maggio 2019. Tornata nel suo paese, Giulia riallaccia i rapporti con il pianista e compositore Enrico Intra, il quale la aiuta nella realizzazione di un disco basato sul concetto di “Estate”, in uscita per l’etichetta Musicians&Producers di Massimo Monti. Attualmente Giulia sta lavorando ad un disco di brani originali insieme al produttore e compositore americano Jim Beard, noto per aver prodotto Elian Elias, Mike Stern, Bill Evans, Bob Berg, ed altri che uscirà nella seconda parte del 2021.