Intervista a Chiara Castiglione

0
913

Chiara Castiglione nasce a Palermo nel 1998. Inizia gli studi di chitarra e canto a 8 anni, a 16 anni si trasferisce a Roma e scrive la sua prima canzone “You know what i Want”. Il fervore creativo la porta a scrivere altri brani e con la collaborazione di Enzo Rao per l’arrangiamento, compone “everything about you” con cui partecipa al “Festival Estivo Cantautori e nuovi Talenti” svoltosi a Genova, dove si aggiudica il quarto posto. Dall’ etĂ  di 17 anni frequenta il Saint Louis College of Music dove sta continuando la sua preparazione musicale e artistica. Svolge attivitĂ  live sia a Roma che a Palermo.
Nei suoi testi autobiografici Chiara Castiglione si racconta senza filtri mostrando un carattere forte e solare. Dotata di una grande personalitĂ  timbrica ed espressiva spazia con disinvoltura in diversi universi sonori come la bossa nova sua grande passione. E’ uscito da poco il singolo “Come biglie”che anticipa il suo album di prossima uscita.

Chiara è uscito da poco il tuo singolo “Come Biglie” un testo intenso ricco di emozioni. Come nasce questo brano e cosa racconta?
Questo brano nasce per caso, come uno sfogo. Stavo provando a scrivere un turn around con gli accordi di settima ed ho trovato questa melodia che mi ha ispirato le parole. Questa canzone mi ha aiutata ad uscire da un periodo difficile a causa di una relazione andata male, diciamo che sono riuscita ad esorcizzare una ferita d’amore.

“Come Biglie” anticipa il tuo album ci puoi dare qualche anticipazione su questo nuovo progetto?
Si questo è il mio primo album in assoluto, grazie a Karl Zinny il mio manager che crede in me e mi ha dato la possibilità di far sentire ciò che ho da dire. E parlo di quello che conosco della mia vita e di ciò che penso.

Sei una raffinata interprete ma anche autrice dei testi, quando hai sentito la necessitĂ  di scrivere?
Non lo ricordo piĂš, ho sempre scritto nei momenti in cui mi sentivo ispirata.

Quali sono i temi che affronti di piĂš nei tuoi testi?
Le mie canzoni sono come il mio diario segreto, mi metto a nudo.

Dotata di una grande personalitĂ  timbrica ed espressiva spazi con disinvoltura in diversi universi sonori. Quali sono i tuoi riferimenti musicali?
Amo il jazz, la bossa nova ma anche la musica italiana pop e cantautorale.

La tua cantante preferita?
Difficile dipende dai generi , Sarah Vaughan per la bossa Elis Regina, per quanto riguarda la musica italiana Carmen Consoli e Levante.

Cosa ne pensi del panorama musicale italiano attuale?
È molto vasto, stanno nascendo nuovi generi musicali come l’indie e la trap ma se ne stanno perdendo altri.

Sei nata a Palermo ma da tanti anni ti sei trasferita a Roma. Come ti trovi a vivere qui e cosa ami di piĂš di questa cittĂ ?
Sono ormai sono tantissimi anni che vivo qui , spesso mi domandano quale preferisci ? Ma ad oggi non so rispondere. Comunque Roma è meravigliosa monumentale amo tutto di lei l’aria la gente .

Quali suoi i tuoi progetti futuri?
Preparare questo album, organizzare nuovi live sia a Palermo che a Roma. Non vorrei mai smettere di scrivere

Un sogno nel cassetto?
Il mio sogno è questo poter vivere della mia musica ed essere ascoltata il piÚ possibile.

Marina Luca