Mai Mai Mai e il video di “Isola”

Le sperimentazioni e le ricerche sonore di Mai Mai Mai non hanno trovato un freno, o calo d'ispirazione durante il lockdown.

0
329

Le sperimentazioni e le ricerche sonore di Mai Mai Mai non hanno trovato un freno, o calo d’ispirazione, durante il lockdown. Infatti l’artista calabrese, ma da anni di base a Roma, ha ben sfruttato le tante ore casalinghe che hanno caratterizzato i mesi di marzo ed aprile per montare la personale strumentazione nel proprio appartamento così da realizzare un nuovo lavoro di due lunghe tracce, con il titolo di “Isola/Azione”, che usciranno su vinile autoprodotto in edizione limitata.

Come classico di questo musicista, che ha un curriculum eccellente e che narra di numerosi progetti musicali di livello come Hiroshima Rocks Around, Trouble Vs. Glue, Metro Crowd, Salò nonché la gestione dell’etichetta No=Fi Recordings e del defunto e valoroso circolo Arci DalVerme, la proposta dietro la sigla Mai Mai Mai si caratterizza per ipnotiche suite digitali evocative e cariche di suggestioni ancestrali, estrapolate anche da campionamenti di materiale etno folk, composizioni che accolgono sia tessiture elettroniche dilatate che frammenti più rumoristi.

Un bell’esempio della sua ricerca è anche il nuovo video intitolato “Isola”, una traccia che vede come collaboratore alla chitarra Matteo Bordin degli Squadra Omega, caratterizzato da immagini panoramiche che danno ulteriore suggestivo effetto alla trama sonora.
Nell’attesa di goderci una nuova prova dei suoi tanti gruppi vale la pena lasciarsi trasportare dai suoni e dalla natura imperiosa presente nel clip.

Gianluca Polverari